Passa ai contenuti principali

Benessere per la pelle in barattolo - Maschera esfoliante viso e corpo di Bio Marina


 Ben ritrovati/e, amici (del) bio!

Oggi vi parlo di un prodotto piuttosto particolare per almeno due motivi:

1) non so perché l'ho comprato, poiché normalmente non uso prodotti del suo genere (non per scelta);
2) mi ha permesso, una volta tanto, di usare un prodotto del suo genere, sorprendendomi molto (positivamente).


Cos’è, innanzitutto?

Si tratta di una maschera esfoliante a base di argilla verde (ma non solo, fra poco lo vedremo), adatta al corpo e al viso. Eccola qui:




Di che marca è?
Questa maschera è di Bio Marina, una marca italiana, creata da Marina Ferrari (la stessa ideatrice della linea “Ricaricando”), con sede a Milano. Oltre a produrre prodotti (non moltissimi, che, come sappiamo, non è un aspetto negativo, anzi!) con ottimi ingredienti, Bio Marina è anche particolarmente attenta alla natura attraverso la scelta dei contenitori. Come si legge sul sito della marca…

“Bio Marina è infatti anche rigorosa attenzione alla filiera produttiva, affinché risulti la più rispettosa possibile dell’ambiente, a partire dalla scelta dei processi a quella dei contenitori e al loro successivo smaltimento. Bio Marina ha scelto per i propri contenitori di usare il PET riciclato, così da non immettere nuova plastica in circolo.”

Io trovo sia un aspetto molto importante e lo apprezzo. Più informazioni qui.

Bio Marina produce anche altri prodotti per il corpo, come bagnoschiuma, crema mani e crema piedi, tonici corpo (mia madre ed io abbiamo provato l’idrolato di elicriso, irrinunciabile per chi ha problemi di pelle arrossata/irritata), scrub corpo, crema depilatoria e, da pochissimo, anche una linea viso, composta da tre creme, per pelli con esigenze diverse, uno scrub viso, una crema struccante e una maschera intensiva. Qui potete dare uno sguardo alla nuova linea viso.

 [Zoom sul dubbio amletico iniziale 

Perché di solito non compro questo tipo di prodotto?

Questa maschera nasce, sostanzialmente, come prodotto per il corpo, come maschera esfoliante particolarmente adatta ad aiutare contro gli inestetismi classici dei glutei e delle cosce (infatti, nelle indicazioni riportate sulla confezione si legge chiaramente di insistere su cosce e glutei, quando si applica la maschera). Bene, io non posso usare tutto ciò che è esfoliante, scrubbante, peeling ecc sul corpo. Mentre sul viso non ho alcun problema, la pelle del mio corpo (in particolare gambe e braccia) è molto delicata. Ho la pelle tendenzialmente ruvida e ricoperta di puntini che danno l’impressione che io abbia sempre la pelle d’oca. Se sfrego la pelle (anche con spugne delicate, come quelle di Cose della Natura di cui vi parlerò approfonditamente molto, molto presto) o la massaggio con cosmetici (anche solo leggermente) abrasivi, oltre a far diventare la pelle rossissima (ma da paura, sembra una reazione allergica), mi viene un prurito terribile (credetemi, una cosa insopportabile). Quindi mi ero già detta “ok, sarà una maschera viso che ti durerà una vita!” (il barattolo è da 350 gr!).

Come mai mi sono ricreduta?

L’ho usata inizialmente solo per il viso, trovandomi benissimo, ma poi ho deciso di provare ad applicarla anche sulle braccia, in particolare nella parte che va dalla spalla al gomito, dove la mia pelle presenta, appunto, i suddetti puntini. Il risultato non solo è stato apprezzabile, infatti la maschera non mi ha dato alcun problema di prurito o arrossamento e ha lasciato le braccia morbide, molto più del solito.]

Torniamo alla nostra maschera esfoliante. Cosa c’è dentro?


Nella maschera esfoliante viso e corpo, come accennavo prima, c’è molto di più dell’argilla verde. L’argilla, oltre ad avere proprietà purificanti, è necessaria per creare la maschera in sé*, ma nella nostra bella maschera è accompagnata da altri ingredienti preziosi (che sono anche quelli che mi hanno attirata, mentre rovistavo negli scaffali di Eataly, dove ho trovato Bio Marina):

- succo d’aloe, dalle proprietà idratanti e lenitive;
- olio d’oliva, nutriente e antiossidante (combatte i radicali liberi, colpevoli dell’invecchiamento cutaneo), anche se ingerito, ovviamente;
- (le guest star che mi hanno conquistata, sono onesta) estratto di papaya e di ananas;
- estratto di laminaria (viene chiamata spesso anche col nome inglese “kelp”, anche in italiano), un’alga bruna, ricca di sali minerali, molto utile nel trattamento della cellulite.

*sicuramente sapete che l’argilla, normalmente in polvere, insieme ad altri ingredienti, tra cui l’acqua, forma una crema morbida che, una volta applicata sulla pelle, si secca col passare dei minuti

Perché mi piacciono tanto gli estratti di papaya e ananas?

Sia la papaya che l’ananas sono frutti ricchi di enzimi, rispettivamente la papaina e la bromelina, indicati per la cura di diversi disturbi, se presi per bocca, ma anche molto efficaci se impiegati nei cosmetici. Entrambi gli enzimi combattono gli inestetismi della cellulite, la papaina è efficace nella rigenerazione dei tessuti e la bromelina è anche lenitiva e combatte gli arrossamenti (io compro quasi tutto ciò che contiene sostanze che, si dice, siano in grado di fare questo)! Insomma, sono un portento.

 Come è fatta?



La maschera si applica molto uniformemente (non so voi, ma  io trovo che normalmente le maschere all’argilla sul mio viso non risultino mai uniformi, sembra sempre che in alcuni punti ce ne sia di meno), ha una consistenza estremamente cremosa, sembra quasi che ci sia dentro un gelificante (ma non c’è). Una volta applicata, è di un bel verde scuro intenso e si secca in fretta. Sulla confezione, Bio Marina ci consiglia di tenere la maschera 15 minuti prima di risciacquare. Io vi consiglio di trovare il tempo giusto per voi poiché, in realtà, far seccare eccessivamente la maschere può essere controproducente (può seccare la pelle, ma questo vale per tutte le maschere). Io, personalmente, la tengo 10 minuti. Ad ogni modo, ho provato a tenerla per 15 e non ci sono stati problemi. 

Coma la uso io?

Sulla pelle umida (come è scritto sulla confezione) applico uno strato generoso e massaggio un po' con movimenti circolari. Lascio asciugare e intanto faccio altro. Se vedo che si secca troppo e non è ancora passato molto, la "rinfresco" con un po' di acqua oppure di idrolato (per esempio quello di fiordaliso, ma quello di rosa - che NON è l'acqua di rose nella confezione blu, piena di porcheria - o di fiori d'arancio andrà benissimo ugualmente, se lo avete). La tolgo con una spugnetta e dell’acqua tiepida e la pelle dopo è meravigliosamente compatta e pulita.


(nella foto erano già passati alcuni minuti, in una calda giornata pugliese di quasi estate. N.B. guardate come sono stata brava *ironia* ad applicarla in tutti i punti sul collo!!)

Perché usarla?

Perché, specie in questo periodo, prima dell’esposizione al sole, è utile rigenerare la pelle e renderla in grado di ricevere al meglio i benefici del sole (ah, e fatelo protetto…prendere il sole!). “Esfoliante” non vuol dire che fa uno scrub, vuol dire solo che elimina le cellule morte sulla pelle, contribuendo, dunque, ad un processo del tutto naturale (la rigenerazione della pelle).


Cosa mi piace?

Mi piace che faccia un effetto migliore rispetto alle maschere simili: la pelle sembra più tonica, è liscia e pulita, più luminosa.

Cosa non mi piace molto?

L’unica cosa che non amo particolarmente è l’odore. Non è cattivo, per carità, ma non lo amo. Ha un odore piuttosto fresco, non facilmente descrivibile (non è che sappia di vaniglia piuttosto che di arancia, insomma). Il profumo è, in ogni caso, naturale (sulla confezione è specificato che i profumi utilizzati sono naturali). Come sempre vi consiglio di provare perché il profumo che non piace a me potrebbe far impazzire un’altra/un altro, e viceversa.

Info concrete

- La quantità è davvero generosa: 350 gr (secondo me, più che sufficiente per svariate applicazioni, anche se la usate sul corpo, considerato che non ne serve molta per fare uno strato bello uniforme);
- Costo: normalmente costa intorno ai 17 €, ma io l’ho presa in offerta da Eataly e l’ho pagata intorno ai 14 € (mi sembra);
- Reperibilità: io l’ho comprata da Eataly a Bari e vi lascio qui il link del sito di Eataly, per trovare quello più vicino a voi. Sul sito di Bio Marina ci sono le informazioni relative ai rivenditori ed eccovi qui il link. Io l’avevo vista anche su un online shop che mi piace molto (ma dal quale purtroppo ancora non ho comprato nulla, uffa!) perché ha diverse marche particolari e interessanti, tra cui, appunto Bio Marina, si tratta di Eco Belli.

La ricomprerei anche se ora sono disponibili una maschera e uno scrub di Bio Marina interamente dedicati al viso?

Sì! Come ho detto anche a Marina, la creatrice della marca, non abbandonerei questa maschera per quegli altri prodotti. Sono curiosa di provarli, ma, diciamo che al massimo comprerei ANCHE loro! A mio avviso, si tratta di prodotti diversi, che val la pena di trovare in sinergia, più che alternativamente. 


Commenti

  1. Segno, ho acquistato da poco la maschera viso all'argilla verde di Cattier, ancora non l'ho usata ma presto ti saprò dire, sta di fatto che i composti a base di argilla che mantengono una certa morbidezza sono rari e quindi mi attrae molto, oltre al fatto che simpatia per questo brand. ciao Rob e che vicino che hai :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho mai provata, ma mi ispirava quella all'argilla rosa! Però temo che sia la classica maschera (e non è che io non ne abbia in casa eheheh :D ) Grazie per il "visino"! :) Anche un po' di occhiaie! :D

      Elimina
  2. Allora maledetto correttore VISINO :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Ecobio e discount: prodotti viso e corpo Avenida

Buongiorno! 
Prima di parlare dei cosmetici Avenida, reperibili nei discount Penny Market, un piccolo excursus sul tema cosmetici ecobio e grande distribuzione!

The Lipstick Chronicle I - Nouveau Cosmetics

Da un po' penso all'idea di creare una specie di rubrica sul mio blog e alla fine mi son fatta venire in mente qualcosa che mi piace molto: i rossetti! Ed ecco qui il primo articolo di questa rubrica! 

I have thought for a while to create a sort of column on my blog and in the end I came up with a topic I really like: lipsticks! So here comes the first article belonging to this column! 


Attraverso lo specchio e quello che Roberta vi trovò: Mirodìa Cosmesi Natural / Through the Looking-Glass, and what Roberta found there: Mirodìa Natural Cosmetics

*English version below*


Il laboratorio dello specchio
“Dopo un altro momento Alice era dall'altra parte del vetro; con un salto leggero atterrò nella stanza dello Specchio […] Poi cominciò a guardarsi intorno, e notò che quanto poteva vedere della vecchia stanza era affatto comune e poco interessante, ma che tutto il resto era così diverso che di più non sarebbe stato possibile.” (dalla traduzione di “Attraverso lo specchio e quello che Alice vi trovò” di Masolino D'Amico)