Passa ai contenuti principali

La cura trasparente: Hydro Masque n.1 di Green Energy Organics

Bioamichetti e amichette, ben ritrovati/e!
Anche questa recensione è dedicata ad un prodotto per la cura del viso e, in particolare, nuovamente ad una maschera. Questa è diversa dalla precedente, però. 






Cos'è? 

Si tratta di una maschera idratante (come suggerisce il nome) ed energizzante per pelli miste e normali (dubito, comunque, che faccia male alle pelli secche e fra poco saprete anche perché). Grazie agli elementi contenuti nella maschera, il prodotto è particolarmente indicato per ridare luminosità alla pelle, ridurre rughe e macchie.



Chi la produce?

La Green Energy Organics, una marca di cui vi ho già parlato quie i cui prodotti trovo adorabili: partendo dall'efficacia, passando per le profumazioni e finendo con il packaging. Anche il packaging di questa, infatti, è molto carino, essenziale e chic: un barattolo di vetro con un tappo di plastica grigia a specchio.




Breve introduzione

Questa maschera fa parte di una linea più completa per il viso, indicata per pelli miste e normali. Green Energy ha suddiviso le sue linee viso in "Rituali viso", ciascuno particolarmente adatto ad un tipo di pelle, ma non necessariamente inadatto ad un altro tipo.

[Zoom sui rituali viso di Green Energy Organics:
La linea 1, energizzante, per pelli miste e normali; la linea 2, detossinante, per tutti i tipi di pelle; la linea 3, illuminante, per pelli segnate dal tempo; infine, la linea 5 (no, non ho sbagliato io: manca la 4...rimaniamo con occhi e orecchie aperte, magari arriva!!), nutriente, per pelli disidratate e stressate. Nonostante ogni linea sia specializzata per un tipo di pelle (tranne la 2), io ho usato prodotti di 3 linee (pur avendo la pelle mista) e, non solo non ho avuto problemi, mi sono trovata anche molto bene! Ogni linea è composta da prodotti per la detersione del viso (vi segnalo un dettaglio molto interessante: ci sono ben due tipologie di struccanti: una crema, più corposa, e un latte più leggero), che include anche lo scrub o, meglio, gommage, e per l'idratazione, ovviamente non manca nemmeno il tonico.]

Di cosa è fatta? 

Essendo dedicata alle pelli miste, la maschera in questione ha la funzione di riequilibrare e purificare la pelle e contiene, infatti, argilla. Come vedete dalla foto, però, la maschera non è un pastone bianco o verdino dalla consistenza cremosa, bensì un gel molto denso (non cola e non cade a goccioloni, insomma) e quasi trasparente, estremamente facile da spalmare. Mi sto ancora chiedendo come Green Energy sia riuscita a fare una maschera di argilla che abbia questo aspetto...magia dei loro cosmetologi! La crema ovviamente non contiene solo argilla, anzi, è arricchita da molti attivi interessanti:

- i polifenoli d'uva e un concentrato di frutti rossi (mirtillo e ribes) che stimolano il rinnovamento della pelle, aiutandola a combattere i (tanto odiati) radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cutaneo. I frutti rossi, in particolare, stimolano il microcircolo e aiutano dunque a combattere rossori, couperose e macchie cutanee (aaaahhh maledette!!);
- il riso (ovviamente non quello che usiamo per cucinare), sotto forma di orizanolo e di amido. L'orizanolo, antiossidante, è una fonte di giovinezza per la pelle; l'amido di riso assorbe il sebo in eccesso (viene usato anche per preparare le ciprie);
- olio di mandorle dolci, addolcente e idratante per la pelle;
- una sinergia di cellule madri proveniente da piante (frutti rossi, olivello spinoso, tè verde e maggiorana) apporta ulteriori benefici, sempre in termini di rinnovamento della pelle (il tè verde è un altro toccasana antiossidante).




Come si usa?

La maschera va applicata sulla pelle pulita. Si procede spalmando uno strato non troppo spesso di crema, si massaggia e si lascia agire per circa 15 minuti. Il bello è che non diventa come lo stucco ed è per questo che posso consigliarlo anche alle pelli secche. Molte maschere a base di argilla si seccano parecchio e in fretta, seccando a loro volta la pelle e facendo, dunque, un effetto negativo nel complesso: la pelle si purifica, sì, ma l'averla seccata eccessivamente può, per contro, far venire fuori ancora più sebo, insomma il famoso effetto "rebound" (dall'inglese "rimbalzare") per la pelle mista che si spiega facilmente così: più ti sgrasso e più tendi a diventare grassa. Un dettaglio, questo, da non sottovalutare!
Io la utilizzo non più (ma a volte meno) di una volta alla settimana perché è molto efficace e la uso come una vera e propria cura...trasparente, per l'appunto!
Nella foto la vedete applicata dopo che sono trascorsi alcuni minuti.




Che effetto fa?

Appena spalmata è molto rinfrescante e pizzica leggermente (almeno sulla mia pelle). Si asciuga leggermente e dopo 15 minuti si lava via con facilità, con una spugnetta o con le mani. La pelle dopo è compatta e luminosa. Ovviamente le macchie non spariscono*, ma la pelle in generale è lenita (specie dopo alcuni minuti che avete risciacquato). Nella foto vedete l'effetto, dopo alcuni minuti dal risciacquo e dopo aver applicato un velo del fluido n.2, regalatomi da Wilma, la titolare di Green Energy, prodotto di cui vi parlerò a tempo debito. So che vi sembrerà tutto normale, ma ciò che non sapete è che la mia pelle è normalmente piuttosto arrossata, specie in alcuni punti. Qui sono senza alcun tipo di trucco. Scusate il faccione, ma la fotocamera interna del mio cellulare ti fa diventare come il sole dei Teletubbies!





*vi ho già accennato che non esistono miracoli contro le macchie, come ogni altra cosa. Il segreto sta nella costanza. Un prodotto che agisce immediatamente contro inestetismi evidenti ha sicuramente qualcosa nell'inci che noi, amanti e sostenitori dell'ecobio, non approveremmo (per le macchie, per esempio, degli acidi di origine non vegetale e potenzialmente molto pericolosi...)

Che odore ha?

Io, come sapete, sono molto attenta agli odori ed è uno dei motivi per cui amo Green Energy Organics. Gli inci sono perfetti, ma l'azienda non ci priva comunque di prodotti con profumazioni eccezionali, ovviamente utilizzando solo profumi accettati dalle certificazioni di prodotti ecobio. Specie per chi ancora non si è convertito del tutto al bio, con i prodotti di Green Energy troverà un buon compromesso: un prodotto ecobio con un profumo che sembra di prodotti di profumeria classica. L'odore di questa maschera è difficile da descrivere: è un misto di dolcezza e freschezza (non sa di un frutto o di un fiore) e persiste anche dopo l'utilizzo, ma non eccessivamente. 

Dove la si compra e quanto costa?

Io l'ho presa da Kosmetika Point, che si trova a Bari, come già vi ho detto, ma che fa anche spedizioni. La potete acquistare anche direttamente dall'azienda, questo è il link del prodotto. Il barattolo è da 50 ml, io l'ho pagata 20 € perché c'era una promozione in corso, ma il prezzo pieno è 25. Se il costo vi sembra eccessivo, non avete tutti i torti, ma dovete pensare in termini di qualità e giudicare in base a molti fattori: non ne usate tanta, fa bene alla pelle, non contiene schifezze...è tutta una questione relativa! E, in ogni caso, potete sempre aspettare un'offerta! 

Il prodotto è approvato per quanto mi riguarda, ma non so se la ricomprerei........voglio provare quelle delle altre tre linee!!! :D

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Ecobio e discount: prodotti viso e corpo Avenida

Buongiorno! 
Prima di parlare dei cosmetici Avenida, reperibili nei discount Penny Market, un piccolo excursus sul tema cosmetici ecobio e grande distribuzione!

The Lipstick Chronicle I - Nouveau Cosmetics

Da un po' penso all'idea di creare una specie di rubrica sul mio blog e alla fine mi son fatta venire in mente qualcosa che mi piace molto: i rossetti! Ed ecco qui il primo articolo di questa rubrica! 

I have thought for a while to create a sort of column on my blog and in the end I came up with a topic I really like: lipsticks! So here comes the first article belonging to this column! 


Attraverso lo specchio e quello che Roberta vi trovò: Mirodìa Cosmesi Natural / Through the Looking-Glass, and what Roberta found there: Mirodìa Natural Cosmetics

*English version below*


Il laboratorio dello specchio
“Dopo un altro momento Alice era dall'altra parte del vetro; con un salto leggero atterrò nella stanza dello Specchio […] Poi cominciò a guardarsi intorno, e notò che quanto poteva vedere della vecchia stanza era affatto comune e poco interessante, ma che tutto il resto era così diverso che di più non sarebbe stato possibile.” (dalla traduzione di “Attraverso lo specchio e quello che Alice vi trovò” di Masolino D'Amico)