Passa ai contenuti principali

Cura del corpo per le quattro stagioni: Crema e Scrub all'Olivello Spinoso di Biofficina Toscana/Four seasons body care: Rich Cream and Scrub with Sea Buckthorn by Biofficina Toscana


*English version below*


Diciamo che mi piace provare i prodotti per molto tempo. Diciamo anche che mi piace provarli in molte situazioni (temperature diverse, vari periodi ormonali e così via).

Ora sapete perché ci ho messo un po' prima di postare questo articolo sullo Scrub Ricco e la Crema Ricca all'Olivello Spinoso che Biofficina Toscana ha lanciato sul mercato alcuni mesi fa, quando faceva ancora freddo.


C'è un'altra ragione per la quale volevo tanto provare lo scrub, in particolare, più a lungo prima di dire la mia: soffro(/soffrivo) di dermatite acquagenica [da quando uso prodotti naturali per la cura del corpo la situazione è migliorata senza paragoni], un problema della pelle che comporta prurito (piuttosto) forte dopo la doccia/il bagno (a volte anche al mare). Nel mio caso, questo prurito è sempre stato acuito dall'esfoliazione e dalla depilazione col rasoio. In passato arrivavo addirittura a piangere dopo essermi fatta uno scrub o depilata sotto la doccia a causa del terribile prurito (e solo l'olio essenziale di menta riusciva a darmi pace, ma questa è un'altra storia...), infatti non compravo scrub da anni prima di ricevere questo da Biofficina. Dunque, lo scrub ricco all'olivello spinoso è stato un esperimento ed io la cavia.

Per il resto, non c'è molto da dire sulla pelle del mio corpo, tranne che è mista: molto secca sulle gambe e più grassa sulla schiena e sulla parte superiore delle braccia.


I due prodotti condividono lo stesso ingrediente principale, l'olio di olivello spinoso (biologico) – al quale i due prodotti devono il loro bel colore giallo/aranciato – con incredibili proprietà antiossidanti, restitutive e protettive, e il burro di karitè, nutriente, ma le loro formule sono totalmente diverse. Si potrebbe dire “e certo che lo sono!”, dal momento che si tratta di tipologie di prodotto diverse, ma potrebbe sorprendervi scoprire che lo sono in modo inaspettato: lo scrub, infatti, contiene molti più oli della crema.


Lo Scrub Ricco, che deve al sale il suo potere esfoliante, contiene anche oli vegetali biologici di sesamo e di vinaccioli, entrambi leggeri e perfetti anche per la pelle mista/grassa e olio di oliva biologico, altro olio estremamente antiossidante. La sua consistenza è unica: sembra un gel oleoso denso nel quale sono immersi granelli di sale. È veramente semplice prelevarlo dal barattolo perché non cola e non scivola sul pavimento. In generale ha l'aspetto (e l'odore) di un sorbetto o di una granita!


Di solito prelevo un po' di scrub prima di entrare nella doccia/vasca e poi inizio a massaggiarlo quando sono all'interno, dopodiché mi faccio la doccia e rimuovo lo scrub con del bagnoschiuma. Eccoci al punto: questo scrub non viene via con semplice acqua, ma questa è anche una delle sue caratteristiche migliori, secondo me. Non ha eguali per la pelle secca perché nutre in profondità (anche lavandolo via con un bagnoschiuma) ed è ottimo sulla pelle meno secca o grassa perché non ostruisce i pori e, anzi, al contrario è efficace e delicato sulla pelle poco omogenea. Non lo utilizzo ogni settimana perché spesso me ne dimentico, ma ho decisamente visto dei miglioramenti per quanto riguarda la grana della mia pelle (che normalmente, specie sulle gambe, è poco uniforme). Cercherò di usare lo Scrub Ricco con più costanza prossimamente (anche se il barattolo è quasi vuoto).


La Crema Ricca è il passaggio successivo perfetto dopo lo Scrub Ricco. Non solo è idratante a sufficienza senza risultare grassa, grazie al burro di karitè, agli oli biologici di girasole e di olivello spinoso, ma presenta anche alcuni ingredienti (tutti biologici) dai quali le pelli miste/grasse e sensibili trarranno beneficio: gli estratti di avena e arnica sono lenitivi, quelli di betulla e hamamelis sono sia lenitivi che astringenti. Inoltre il rusco, altrimenti detto pungitopo, è lenitivo, combatte il rossore e aiuta con il gonfiore delle gambe e la circolazione (infatti è uno degli ingredienti che si trova nelle creme anti-cellulite). La consistenza è vellutata, liscia e la Crema Ricca risulta, infatti, semplicissima da spalmare e si assorbe con discreta rapidità. Esattamente come lo Scrub Ricco, anche la Crema Ricca ha l'aspetto (e l'odore!) di qualcosa di commestibile: sembra un dolce cremoso o un gelato.

Ho sentito diverse persone dire che questa crema non è nutriente come si aspettavano che fosse ed è per questo che volevo provarla in varie stagioni. Ciò che sento di poter concludere su questa crema – dopo averla utilizzata con diverse temperature e su parti della pelle del corpo con esigenze differenti – è che è perfetta per la pelle normale e mista/grassa e nei mesi più caldi, perché è vellutante e leggera ed è difficile che faccia sudare (o, almeno, a me non succede), e come passaggio successivo allo Scrub Ricco per la pelle normale e secca e nei mesi più freddi. Durante l'inverno, se utilizzata da sola, per esempio prima di andare a letto, lasciava le mie gambe (dove la pelle è molto secca) morbide fino al giorno dopo, ma non per 24 ore intere. Quando utilizzavo anche lo Scrub Ricco, l'idratazione durava molto più a lungo. Da quando le temperature si sono alzate, la Crema Ricca lascia la mia pelle idratata più a lungo anche quando la utilizzo da sola.




****************** English Version********************


Let's say I like to try products for a long time. Let's also say that I enjoy testing them in several situations (different temperatures, hormonal periods and so on).

Now you know why I've waited so long before posting this article about the Rich Cream and the Rich Scrub with Sea Buckthorn Oil, which Biofficina Toscana launched a few months ago, back in the colder days.


There's another reason why I really wanted to try the scrub in particular for a long time before telling you my opinion about it: I suffer(ed) from acquagenic pruritus [since I started using natural bodycare the situation has become incomparably better], a skin condition that implies (quite) severe itchy skin after showering/bathing (sometimes even in the sea) – “acquagenic” means “water-induced” and “pruritus” “itching” – and this bothersome condition has always been worsened by both scrubbing and shaving. In the past I could even cry after shaving or scrubbing because of the terrible itching (and only peppermint essential oil would help but this is antoher story...), in fact I had not bought a body scrub (I have no problems with the skin on my face instead, I know, it's crazy) for years before receiving this one from Biofficina Toscana. So the Rich Scrub with Sea Buckthorn was an experiment, and I was the test subject.

As for the skin on my body there's not much else to say, except that it is a combination skin: very dry on my legs and more oily on my back and upper part of my arms.


The two products share their star ingredient, organic sea buckthorn oil (to which their beautiful yellow/orange-y color is due) with powerful antioxidant, restorative and protective properties, and nourishing shea butter but their formulas are totally different. One may say “of course they are!”, since they are two different types of product, but it will probably astonish you to know that, unexpectedly, the scrub is far richer in oils than the cream.


The Rich Scrub, whose exfoliating effectiveness is due to salt, is also packed with organic sesame and grape seed oils, both quite lightweight and perfect for combo/oily skin and organic olive oil, another vegetable oil with great antioxidant properties. Its texture is unique: it looks like a thick oily gel in which salt was immersed. It's very easy to take it from its pot because it doesn't leak or slip falling onto the floor. Overall it looks (and smells) like a slush or a sorbet!


I usually take some scrub before entering the shower/tub and then start massaging it when I'm inside, then I shower and remove the scrub with some shower gel. Yes, here's the point: this scrub won't come off easily with water only but this is also, in my opinion, one of the best things about it. It has no equal for dry skin because it deeply nourishes (even if you wash it away with a shower gel) and it's good on oilier skin because it does not clog pores, on the contrary it's effective and mild on uneven skin. I do not use it on a weekly basis because sometimes I forget but I've definetely seen some improvements as for my skin tone (which is usually quite uneven especially on my legs). I'll try to use the Rich Scrub more constantly in the future (even if the jar is almost empty).


Not only is it hydrating enough without begin greasy, thanks to shea butter, organic sunflower and sea buckthorn oils, but it also features some ingredients (all organic) that oily/combo and sensitive skin types will benefit from: oat and arnica extracts are soothing, willow bark and witch hazel extracts are both soothing and astringent. Ruscus aculeatus a.k.a. butcher's broom extract is soothing too, fights redness and helps with leg swelling and circulation (in fact, it's often to be found in anti-cellulite creams). The texture is velvety, creamy and this makes the Rich Cream easy to massage on skin and to be absorbed. Just like the Rich Scrub, the Rich Cream looks (and smells!) edible: a creamy dessert or ice cream!

I've heard many people say this cream is not as nourishing as they would expect it to be and that's why I have wanted to try it in different seasons. What I can conclude about the Rich Cream – after using it with different temperatures and on parts of my body skin with different needs – is that it's perfect alone for normal to combo/oily skin and in warmer months, because it's softening and lightweight and it's not likely to make you sweat (at least it doesn't with me), and as a second step to the Rich Scrub for normal to dry skin and in colder months. In winter, if used alone, before going to bed for example, it left my legs (where my skin is really dry) soft until the day after but not for 24 hours. When I used the Rich Scrub first the hydration lasted much longer. Since the temperatures raised it has left my skin perfectly hydrated for a longer time also when used on its own.









Commenti

Post popolari in questo blog

Ecobio e discount: prodotti viso e corpo Avenida

Buongiorno! 
Prima di parlare dei cosmetici Avenida, reperibili nei discount Penny Market, un piccolo excursus sul tema cosmetici ecobio e grande distribuzione!

Stop ai prodotti chimici per la tinta! Sì alle ERBE TINTORIE!

Buongiorno o buona sera a tutti/e, a seconda di quando leggerete! 
Andiamo dritti/e al sodo: le tinte tradizionali, non importa se dal parrucchiere o no, normalmente sono piene - anzi, che dico? - stracolme di ingredienti veramente nocivi e anche piuttosto pericolosi. A parte l'ammoniaca, che ormai in molte tinte non c'è, proprio perché molte case cosmetiche hanno rinunciato all'utilizzo di questo ingrediente, troviamo gli orrendi PEG (glicole polietilenico), formaldeide (cancerogena), parafenilendiammina,un potentissimo allergene, metalli pesanti (piombo, per esempio), parabeni e moltissimi altri che non vi sto qui ad elencare perché tanto sarebbero una lunga lista di strani nomi di cui, in realtà, vi basta sapere che sono nocivi. Ma davvero! Fate una cosa, al supermercato, prendete una tinta e cercate alcuni ingredienti sul Biodizionario, poi mi dite... Quiho trovato un articolo interessante che fa riferimento anche alla normativa europea.

OrangeCoffee Cleansing Mask (e non solo) di Terre Verdi: per luminosi bambini della luna.../OrangeCoffee Cleansing Mask (and more) by Terre Verdi: for glowing Moon children...

*English version below*

Alcuni mesi fa ho avuto la possibilità di provare Terre Verdi e anche di scegliere i prodotti che pensavo potessero fare al caso mio. Per questo sono molto grata ad Alessandra, la fondatrice di questo brand, e ad Habanero Angelica, che ha raccontato ad Alessandra di me e del mio blog.
Terre Verdi è un brand britannico di nascita, ma con un cuore siciliano. Sì, perché Alessandra è nata e cresciuta in Sicilia, sebbene si sia trasferita negli Stati Uniti quando era adolescente e si sia poi spostata a Londra, dove vive tuttora. Terre Verdi trae ispirazione dalle origini di Alessandra: la sua famiglia e la sua terra natia. Il nome e il logo del brand (lo stemma della famiglia di Alessandra) mettono in luce questa profonda connessione con le radici di Alessandra e la sua intenzione di condividerle con ogni cliente che sceglie Terre Verdi.

Nella maggior parte dei casi gli ingredienti utilizzati nei prodotti, tutti selezionati con attenzione da Alessandra, portano con sé…